Il jeans è il capo perfetto per la primavera

C’è un capo nel nostro abbigliamento che é decisamente versatile perché, per sua natura, si presta ad essere utilizzato in diverse occasioni e interpretato da diversi punti di vista: Signore, ecco il jeans!

Perfetto per le mezze stagioni (perché x me in estate é caldo e in inverno freddo).
Versatile, perché fa coppia con tutti gli stili, un po’ per tutte le tasche, pratico, lavabile in lavatrice, intramontabile. Alzi la mano chi ha un paio di jeans nell’armadio!

Nato nel 1870 come pantalone da lavoro, si evolve e diventa capo ribelle ad Hollywood con “Gioventù bruciata”. Hippy, arricchito con strass e piume, skinny, a palazzo, boyfriend, ce n’è per tutti i gusti.
Oggi la tela denim viene lavata, strappata, ed elasticizzata.

Come cambia il look con le scarpe

Con le sneakers: perfetto in città per correre dietro al tram, comodo, per tutto il giorno e perché no, anche durante il week end a passeggiare senza pensieri.

Con gli scarponcini: per affrontare giornate piovose o fredde oppure per partire con il piede (pardon, lo scarponcino) giusto anche il lunedì.

Con i tacchi: il jeans nato per essere il capo da lavoro, diventa subito cool perfetto da mattina a sera (per chi sopporta la tortura).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Picture of Ciao, sono <i>Samantha</i>
Ciao, sono Samantha

Benvenute nel mio spazio di confronto, scambio, prospettive: l’incontro di donne allo specchio.

Continua a leggere
Picture of Ciao, sono <i>Samantha</i>
Ciao, sono Samantha

Benvenute sul blog don’t forget the mirror: l’incontro di donne allo specchio.

Continua a leggere
in evidenza

Articoli correlati

Storia di un viaggio alla scoperta del N° 5 di Chanel

Grasse, 5 maggio 2016 inizia il mio viaggio alla scoperta dell’iconico profumo di Chanel N° 5. Apro il diario che avevo portato per appuntarmi sensazioni e idee e vengo colta da una vertigine: nascosto nelle pieghe

Storia di un profumo di donna: il N° 5 di Chanel

“Un profumo di donna con l’odore di donna” questo aveva chiesto Mademoiselle Chanel quando nel 1921 scelse la fragranza contenuta nella quinta proposta del naso profumiere Ernest Beaux, decise così