Guardaroba base: bastano 11 vestiti

Non fate leggere questo post ai vostri mariti/fidanzati!
Parliamo di guardaroba e della solita frase “non ho niente da mettermi!”. Ecco, la verità (sconcertante) è che per un guardaroba base bastano (solo) 11 pezzi. Avete letto bene: 11.

Per chi

Per la ragazza che passa dall’Università al lavoro; oppure per chi ha scoperto il magico mondo dell’armocromia e adesso vuole usare solo i suoi “colori amici“; per chi vuole mettere armonia.

Per avere un armadio base che ci consente di essere in ordine, andare veloci la mattina negli abbinamenti, viaggiare leggeri con solo 11 capi, abbinandoli con le varie combinazioni, arriviamo ad avere 19 look!

Gli 11 capi

Partiamo da:

1 giacca o cardigan a seconda dello stile (e della nostra comodità) e questo è caso di dirlo IL capospalla (quello su cui dovremmo spendere di più perché ci veste e dura nel tempo).

Poi serve: 1 pantalone, 1 gonna (x cambiare o 1 pantalone bis), 1 abito, 1 jeans.

A seguire: 2 camicie, 1 maglietta, 1 sotto-giacca (sotto cardigan), 2 top.

11 capi che facciamo girare creando almeno 19 look (nelle varie combinazioni).

Poi è indubbio che se abbiamo (anche ereditato) qualche accessorio tipo foulard, sciarpe, collane, orecchini, spille, borse, gli accostamenti aumentano a dismisura. 🤷‍♀️

Poi ovviamente ci sono le variabili stagionali, gli sfizi e la fantasia!

(la foto è un esempio)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Picture of Ciao, sono <i>Samantha</i>
Ciao, sono Samantha

Benvenute nel mio spazio di confronto, scambio, prospettive: l’incontro di donne allo specchio.

Continua a leggere
Picture of Ciao, sono <i>Samantha</i>
Ciao, sono Samantha

Benvenute sul blog don’t forget the mirror: l’incontro di donne allo specchio.

Continua a leggere
in evidenza

Articoli correlati

Storia di un viaggio alla scoperta del N° 5 di Chanel

Grasse, 5 maggio 2016 inizia il mio viaggio alla scoperta dell’iconico profumo di Chanel N° 5. Apro il diario che avevo portato per appuntarmi sensazioni e idee e vengo colta da una vertigine: nascosto nelle pieghe

Storia di un profumo di donna: il N° 5 di Chanel

“Un profumo di donna con l’odore di donna” questo aveva chiesto Mademoiselle Chanel quando nel 1921 scelse la fragranza contenuta nella quinta proposta del naso profumiere Ernest Beaux, decise così